Sono una scrittrice esordiente. Sin da giovanissima mi sono cimentata a scrivere racconti. Qui ho trovato uno spazio dove esprimermi, dove postare i miei racconti in attesa del vostro giudizio, ma anche un luogo dove parlare di libri o semplicemente per raccontarvi della mia esperienza come scrittrice; a volte mi permetterò anche di divagare, per fermare un’idea o un momento. Ad ogni modo sarà un luogo dove imparare a scrivere e dove esercitarmi: un taglia e cuci di parole, proprio come un atelier!

domenica 12 aprile 2015

4#UnMotivoPerLeggere - Non ti senti mai solo

Anche se apparteniamo ad una famiglia numerosa e chiassosa, a volte capite di ritrovarci da soli. All’inizio ne siamo felici. Possiamo finalmente fare le pulizie con calma senza essere disturbati, finire quel lavoro delicato che richiede una particolare concentrazione, dedicarci al nostro hobby preferito. Ma quando il tempo a nostra disposizione si protrae più a lungo, ci assale una certa sensazione di abbandono: la solitudine. Cominciamo con l’accedere la radio, almeno finché siamo in movimento e ci dedichiamo ad altro. Quando però ci accasciamo stanchi sul divano, per goderci un po’ di meritato riposo, accendiamo la televisione. Molti l’accendo per abitudine, alla ricerca proprio di compagnia, senza nemmeno degnarla di uno sguardo. Ma questo elettrodomestico non ti toglie la sensazione di abbandono: è una compagnia passiva, con cui non puoi interagire e devi limitarti a guardarla e assorbire immagini e parole (sperando di trovare un programma che ti interessi veramente).
Prendere in mano un libro e immergersi nella lettura è invece un sistema molto efficace per non sentirsi soli.
Mai provato?
Leggendo vieni assorbito dentro la storia. Spesso entri in sintonia con il protagonista, a volte senti antipatia verso un certo personaggio, speri che la vicenda si sviluppi al meglio, che il protagonista riesca a superare una certa difficoltà, che il cattivo venga sconfitto, oppure che un personaggio marginale trovi la giusta dimensione all’interno del racconto.
Insomma, diventi parte attiva e il tempo trascorre senza che te ne accorga. Sei circondato da personaggi che tu devi interpretare e con i quali silenziosamente dialoghi, vivi avventure, visiti luoghi interessanti. Il senso di solitudine ti ha abbandonato per lasciare il posto a tante altre emozioni, che solo un libro ti può dare.

Provare per credere.

Nessun commento:

Posta un commento